Genk (Belgio)

Una vera e propria “toccata e fuga”!

La FIGC si inventa un’ amichevole in Belgio con gli USA!

Ottimo… non sono mai stato in Belgio. PRENOTIAMO!

Il problema è che questa amichevole è di martedì, giornata scomoda per prendersi qualche giorno…quindi mi tocca fare tutto in meno di 24 ore.

Martedì mattina, ci aspetta a me e a Fabio il volo Ryanair alle 06:40 del mattino (pagato 20 euro…) con direzione Roma Fiumicino per poi prendere dopo ben 5 ore di scalo un volo sempre con Ryanair in direzione Bruxelles National (sarebbe quello in centro a Bruxelles, non il Charleroi che dista circa unìoretta di pullman..)/ biglietto pagato 13 euro..)

Su Roma ,ma come in gran parte d’Italia, si abbatte un maltempo che fa slittare la partenza di numerosi voli tra cui il nostro.

Si parte con un’ora di ritardo e alle 17.30 siamo finalmente a Bruxelles.

Riusciamo a prendere direttamente dall’aeroporto (piano -1), il treno per Genk.

Con cambio ad Hasselt, in circa 1 ora e 1/2 siamo a Genk.

Consiglio il sito http://www.goeuro.it per visionare gli orari ed eventualmente acquistare i biglietti del treno.

Avevamo prenotato su Booking l’hotel praticamente di fronte alla stazione ( Hotel Ecu) Gran bell’hotel tra l’altro tra i più economici di Genk.

Cosa dire di Genk? su circa 60 mila abitanti ben 20 mila hanno origini italiane! Infatti numerosi bar o tassisti sono tutti con nonni o genitori italiani venuti a Genk per lavorare nelle famose miniere di carbone.

Ritornando al discorso partita… ci incontriamo con gli altri ragazzi delle varie sezioni d’Italia e con dei taxi raggiungiamo lo stadio Luminus Arena di Genk. (circa 15/20 min fuori Genk).

Lo stadio non è male, senza barriere…all’inglese direi...

Ci saranno circa 16000 spettatori di cui circa 300 americani posizioni nel settore ospiti. Sicuramente saranno stati Americani residenti in Belgio…

L’Italia vince ancora una volta nel recupero per 1 a 0… a fine partita avviene una mini invasione dei tifosi delle tribune in mezzo al campo.

Salutati i vari ragazzi che, come noi, seguono la Nazionale, ritorniamo in Hotel.

A Genk fa davvero freddo e il giorno dopo mi aspetta il treno alle 06:00 del mattino per far ritorno a Bruxelles per prendere l’aereo alle 09:30 del mattino.

Così, dopo qualche ora passata a riposarmi a letto, ecco la sveglia.

Si ritorna a casa! Lascio Fabio dormire (si fermerà qualche giorno per poi ritornare..) e dopo un treno con cambio sempre ad Hasselt e un volo con scalo a Milano… rieccomi a casa!

Al prossimo viaggio! (Si spera, senza fretta…)

Andrea

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: